Facebook ads campagne online
Facebook Ads: quanto costa una campagna

Facebook Ads, quanto mi costi?

Hai una pagina Facebook sempre aggiornata, i contenuti sono di qualità, carichi belle immagini, scrivi copy accattivanti eppure hai pochissime visualizzazioni e like? Dobbiamo confessartelo… Senza investimenti in pubblicità e inserzioni, l’algoritmo di Facebook è un vero boia mascherato!

facebook ads pubblicità

Utilizzare Facebook ads è fondamentale per sopravvivere nel “pagliaio” digitale del social network più famoso, a meno che tu non preferisca fare la parte dell’ago. Ma diciamolo, i social media sono importanti ed è meglio non sottovalutarli. Facebook in particolare, è uno strumento molto utile per raggiungere il giusto pubblico per la propria attività, per fidelizzare i clienti già conquistati e per guadagnarne di nuovi.

Ma quanto costa Facebook ads? 🤔

La risposta è DIPENDE. Per prima cosa bisogna che tu abbia ben chiaro quale obiettivo vuoi raggiungere per la tua attività. Sulla base degli obiettivi infatti, si impostano target e strategia e quindi anche il budget. Facile no? Sì, perché magari hai un’attività ben avviata e su Facebook ti basta avere un giusto numero di follower e qualche like in più ai tuoi post.

Leggi anche “Stagione estiva, come prepararsi

Oppure hai un’attività giovane e in espansione e investire nei canali digitali può fare la differenza. Se invece sei in una fase “calante” – come molti, visto il periodo – magari sei ben propenso a valutare uno strumento nuovo per aumentare le vendite.

In ognuno di questi casi, i costi sono diversi. A volte un piccolo budget è sufficiente, mentre altre bisogna fare un investimento più consistente. Tranquillo, in ogni caso non serve che tu sia il lupo di Wall Street 🤭

facebook ads costo

Facciamo un esempio. Hai una bella pagina con dei contenuti curati e aggiornati e vuoi aumentare visualizzazioni e interazioni di alcuni post – perché magari parlano di un’offerta importante o mostrano una novità o semplicemente vuoi vedere lievitare il numerino dei like. In questo caso, sarà sufficiente mettere in evidenza quei post. Con un piccolo investimento di 10 euro, in pochi giorni riuscirai a scalare l’algoritmo ed ottenere quindi il tuo spazio di visibilità.

Se invece hai un hotel e a ridosso della stagione vuoi creare degli annunci per sponsorizzare determinate offerte, allora è tutta un’altra storia. In questo caso infatti, bisognerà creare una o più campagne a seconda della tipologia di contenuti, target, tempistiche e obiettivi.

Leggi anche “Come guadagnare clienti con i social

Prendiamo la classica offerta “prenota prima” per usufruire degli sconti. Se il termine è il 15 giugno, bisognerà pubblicizzare l’offerta già da fine maggio. Tutto dipende dai risultati che vogliamo ottenere, il costo in questo caso potrebbe variare e lievitare.

Mara Maionchi Oddio O Mio Dio Ancora No Salvatemi Aiuto GIF - MaraMaionchi OhMyGosh OhMyGod GIFs

Lo sai qual è il segreto? Non fermarsi al costo totale. Il vero dato da analizzare è il costo per risultato, ovvero quanto spedi per ogni conversione/prenotazione ottenuta. Inoltre, se hai speso 100 euro e hai ottenuto – facciamo un esempio – 20 prenotazioni, allora direi che hai fatto un ottimo investimento!

Vuoi sapere qual è il giusto budget per la tua attività? Contattaci! 👇CONTATTACI

 

Copywriting efficace: tutto quello che devi sapere

Il copywriting per vendere

Vai nell’archivio del tuo computer/server o qualsiasi dispositivo tu abbia. Prendi la foto del tuo miglior cliente e guardala bene. È a lui che devi parlare per riuscire a comunicare con il tuo target perché lui – o lei – lo rappresenta al meglio.

Chiamiamolo Guidobaldo (sappi che la scelta del nome è puramente casuale 😄). Immagina di dover parlare con lui e di dovergli spiegare la tua attività e i servizi che offri. Questo è il copywriting: scrivere contenuti giusti per il giusto target sulla base di una buona strategia di marketing.

Sì, sentiti osservato, Guidobaldo ti guarda e giudica ogni tuo testo.

copywriting hotel

Ma partiamo dal principio. Il copywriting ha che fare con il testo, ma non è solo IL TESTO 🤔. Sì, perché tutto parte, come abbiamo accennato, da una giusta impostazione della strategia di marketing. Qualsiasi attività tu abbia, avrai impostato degli obiettivi, un pubblico di riferimento, i canali da utilizzare e delle azioni da intraprendere.

Ecco, solo a questo punto arrivano i contenuti, in particolare quelli che hanno a che fare con le care e vecchie carta e penna. Tu dirai, “ah ma oggi ormai non legge più nessuno, soprattutto sui siti…”. Possiamo dirti che non è assolutamente vero. In un mondo virtuale in cui siamo circondati – se non letteralmente bombardati – da immagini e video, la parola scritta mantiene ancora il suo trono.

copywriting persuasivo

Certo, il tempo di attenzione si è accorciato tantissimo, quindi bando a poemi cavallereschi e termini da sofisti. Prediligi invece frasi brevi, titoli, testi d’effetto che generano curiosità condensando l’informazione.

La scelta dello stile, del tono di voce e delle parole da utilizzare non sono il frutto di un mix casuale ma rispondono a precisi obiettivi. Prendiamo ad esempio i social media. Come ti rivolgi alla tua community? Che utilizzo fai delle emoji? Quali contenuti pubblichi regolarmente? Sono domande importanti da farsi per impostare il giusto stile di copywriting e fare in modo che sia omogeneo e in linea con gli obiettivi della strategia di marketing.

Leggi anche “Marketing turistico: come prepararsi

Se hai un hotel di design con piscina, servizi di eccellenza e una cucina con un ristorante pazzesco, non puoi scrivere sui social “Ehi ragazzi, venite a fare un tuffo oggi?” 🤦. Il tono colloquiale va molto online, soprattutto su Facebook, ma questo non vuol dire che sia giusto per la tua attività. copywriting persuasivo

Entriamo nel dettaglio. Prima di tutto, e credimi non è scontato, fai attenzione alla grammatica. Siamo abituati a scrivere velocemente, i refusi capitano. Cerca di risvegliare l’attenzione di chi legge, usa delle domande che descrivano non il servizio, ma l’esperienza o l’emozione che quel servizio offre. Spieghiamoci meglio.

Leggi anche “Guadagnare clienti con i social

Non ti scrivo che ho un ottimo ristorante in cui preparo ricette della tradizione e uso prodotti freschi. Ti racconterò che la cucina per me è una passione, che scelgo gli ingredienti sentendone il profumo e che seguo le ricette di casa perché non voglio offrire un pranzo, bensì l’emozione di tornare bambino al pranzo della domenica dalla nonna.

Crea un testo chiaro, evita aggettivi inutili e preferisci il tempo presente, che è più immediato. Scegli delle parole che attivino l’immaginazione, puoi anche usare l’ironia, basta che sia in linea con il tuo target. Evita le frasi troppo lunghe, scegli invece termini semplici e chiari. Chi arriva sul tuo sito, su un post o apre la tua newsletter deve trovare tutto quello che cerca in pochissimo tempo. La parola chiave in questo caso è immediatezza. Hai 10 secondi per convincere Guidobaldo.

copywriting a

Aiutati anche con le immagini. Spesso sono la prima cosa che si nota, arricchiscono il testo e generano molto interesse. Scegli delle belle foto di alta qualità e gioca di fantasia. Un bel titolo e il gioco è fatto.

Hai dei dubbi? Contattaci! 👇CONTATTACI

 

marketing turistico hotel
Marketing turistico per la stagione estiva: come prepararsi

Marketing turistico e stagione estiva: fatti trovare pronto!

 

La stagione estiva 2021 è finalmente alle porte. Le regole ferree del governo sembrano addolcirsi giusto quel poco e anche se il meteo fa ancora un po’ il ballerino, siamo tutti d’accordo sul grande desiderio di ripartenza. Il sole, l’allegria, la musica, quelle serate estive che ti rimangono per sempre… Ma sei sicuro di essere pronto per la nuova stagione estiva e di avere la giusta strategia di marketing turistico?

Dopo tutto questo tempo in cui siamo rimasti congelati – e anche preoccupati – è giusto fare un veloce check-up per poter partire con il piede giusto e passare la tanto temuta prova cost… – Digital!

 

marketing turistico prova

Come stanno i tuoi social?

Sento dei lamenti di solitudine… E sono sicura che provengono dai tuoi canali social! È un po’ che non controlli gli aggiornamenti – non ricordi nemmeno la password, vero? 🤭 – e l’ultimo post risale all’anteguerra.

È ora di mettersi al lavoro, definire un piano editoriale, creare dei contenuti e magari cambiare quella vecchia foto di copertina che giace da tempo sconsolata.

Controlla le informazioni importanti, sono corrette o nel frattempo hai apportato dei cambiamenti alla tua attività per cui vanno aggiornate?

Non improvvisare, soprattutto in questo periodo delicato le persone sono molto più selettive nelle proprie scelte ed è importante comunicare al meglio le proprie attività e i propri punti di forza.

Leggi anche “Come guadagnare clienti con i social media

Newsletter

Rispolvera i vecchi contatti e offri loro qualcosa di speciale! Più di tutto in questo momento abbiamo bisogno di sognare, di sperare e magari di programmare una vacanza o un’esperienza che ci faccia sentire di nuovo liberi.

marketing turistico libertà

A seconda della tua attività e del target a cui ti rivolgi, pensa a qualcosa di divertente o che susciti emozioni, proponi un regalo, degli sconti o delle offerte speciali.

Magari rinnova leggermente la veste grafica, usa dei colori più accesi che trasmettano allegria e voglia di ripartire. Comunica questa energia positiva anche con le parole, sceglile con cura. Chi legge non cerca solo un prodotto – qualsiasi esso sia – ma l’emozione che quello gli fa provare. Ricordatene sempre!

Leggi anche “L’email marketing che funziona

Pubblicità

Si sa, senza investimenti non si va molto lontano. Ma tranquillo, non necessariamente servono cifre da far “rizzare i capelli”!

marketing turistico online

Bastano delle idee mirate, dei contenuti accattivanti e il giusto messaggio per il giusto target. Facebook e Google sono sicuramente i due primi canali in cui investire. Ti serve qualche consiglio?

Leggi qui: 5 consigli per l’annuncio perfetto

 

Il tuo sito web

E il tuo sito come sta? Controlla in particolare le sezioni dinamiche come la pagina delle offerte o quella degli eventi. Sono aggiornate o ci sono ancora iniziative degli anni passati?

Anche qui inserisci qualche offerta speciale da comunicare poi sui social e tramite newsletter. Non servono super sconti, basta qualche piccola attenzione o una novità che incuriosisca i potenziali clienti e li spinga a scegliere la tua attività piuttosto che quella del tuo concorrente.

Che ne dici di cambiare qualche foto? Rinnovare la propria immagine ogni tanto non può che essere positivo, un po’ come quando si cambia taglio di capelli no?

Rinnova qualche ambiente, pensa a qualche attività diversa da proporre ai tuoi clienti. Per esempio molti hotel della Riviera adriatica propongono il servizio di pranzo in spiaggia o, dal momento che è cambiata l’idea di vacanza e si cerca di evitare luoghi affollati per mantenere il giusto distanziamento, molti hanno allungato il servizio colazione fino alle 12 o creato un servizio di brunch.

Leggi anche “Creare un sito che genera traffico“!

  CONTATTACI

creare un sito web efficace
Come creare un sito web efficace che genera traffico

Creare un sito web che funziona 

Sei sicuro che il tuo sito sia ottimizzato ed efficace? Creare un sito web che funziona non è così scontato, anzi! Eppure, è uno degli strumenti più importanti, soprattutto per un hotel, che può ottenere prenotazioni dirette scavalcando in questo modo i superpoteri delle OTA.

Ma come deve essere un sito per avere più traffico ed essere quindi un ottimo strumento di marketing?

creare un sito web che funziona

Partiamo dalla cosa che sembra più semplice: l’estetica. Come qualsiasi prodotto o servizio è importantissimo che il sito sia bello. Certo, la bellezza è nell’occhio di chi guarda ma seguire delle linee guida di base è sempre una buona idea.

Bei colori che richiamano il brand e il logo, immagini ad alta risoluzione che catturano lo sguardo, icone, titoli grandi che incuriosiscono… Tanti sono gli elementi che rendono la tua immagine online piacevole o, al contrario – speriamo di no – poco affidabile. 😱

Scrittura e lettura sul web sono completamente diversi da quelli sulla cara vecchia carta. Le persone non hanno voglia di leggere testi lunghi, con font diversi e soprattutto, sullo schermo dello Smartphone perché – diciamocelo – anche se hai comprato l’ultimo modello, non è così piacevole leggere sul telefono.

creare un sito web hotel

 

Concentra le informazioni più importanti e i punti forti della tua attività nell’homepage e in particolare, nella parte più alta delle tue pagine. Fai in modo che le informazioni importanti e quelle che servono all’utente siano ben visibili.

Uno delle cose più importanti è che il sito sia veloce, facile e che le persone arrivino dove vogliono in pochi click. Il menu deve essere breve e chiaro, le informazioni come numero di telefono, indirizzo e i pulsanti per i social media devono essere SUPER VISIBILI, così come i bottoni con le call to action come “prenota” o “richiedi preventivo”.

Less is more, si dice spesso. Vale anche per creare un sito web che funziona! Poco testo, informazioni corrette e titoli che attirano l’attenzione e generano curiosità.

creare un sito web rimini

Altra cosa importantissima: le immagini. Se hai un hotel, inserisci delle belle foto delle camere, di alcuni dettagli e degli ambienti comuni. Soprattutto quest’anno, è fondamentale avere degli ambienti ampi per il rispetto delle norme di distanziamento… Se hai degli spazi grandi e ariosi, fai in modo che si vedano!

Ricordati inoltre di inserire le recensioni dei tuoi clienti. Sempre più persone scelgono l’hotel per le loro vacanze seguendo i consigli degli utenti del web, in particolare su TripAdvisor e Google, quindi inserisci alcune delle recensioni più belle nel tuo sito, in una sezione dedicata o in fondo alla pagina principale.

Ultima cosa – promesso 🤭- non dimenticare di controllare che il tuo sito sia mobile friendly, insomma che funzioni super bene anche su Smartphone, che è lo strumento più utilizzato in tutto il mondo.

La stagione sta per iniziare, vuoi fare delle modifiche o creare un sito web completamente nuovo? Fatti trovare pronto dai tuoi clienti con un sito bello, veloce e user friendly. Contattaci!

Leggi anche “nuovo sito web non perdere l’occasione“! 

  CONTATTACI

creare newsletter marketing
Creare newsletter: l’email marketing che funziona in 4 step

Creare newsletter al tempo dei social? La risposta è sì!

 

Creare newsletter sembra un gioco da ragazzi. Ma ve lo possiamo assicurare, non lo è. Le persone vengono continuamente bombardate da messaggi pubblicitari di vario genere, sui social, sui siti e ovunque navighino online. Colpire la loro attenzione e catturarne l’interesse non è davvero impresa da poco.  

Per questo è importantissimo saper creare newsletter scritte bene, con la giusta impostazione e soprattutto, efficaci. Sì, perché l’email marketing è uno strumento fondamentale per la strategia di comunicazione online.  

E i dati lo confermano. Guarda che numeri ci  MailUp (piattaforma per l’email marketing): 

  • gli utenti che utilizzano il canale email sono circa 3,9 miliardi 
  • il 99% degli utenti controlla la casella di posta almeno una volta al giorno 
  • per il 59% dei marketer l’email è il canale più efficace in termini di generazione di revenue 
  • l’Email Marketing genera il 174% in più di conversioni rispetto al social media marketing 

Che dici, la mandiamo qualche newsletter?  

creare newsletter email 

1. Design e colori  

Allora, partiamo con ordine. La tua newsletter deve avere carattere, non solo inteso come font, che comunque dovrebbe essere chiaro, leggibile e soprattutto – UNIFORME – (non più di 2 font, evitiamo la macedonia!).  

Colori, struttura, immagini. Devono essere in linea con la tua tipologia di business. Che colori hanno il tuo logo e il tuo sito web? Scegli dei particolari che distinguano la tua attività e usa sempre quelli in modo da dare l’idea di continuità e rendere il tuo brand riconoscibile 

creare newsletter utili

 

2. Contenuti  

Veniamo al succo. Prima di tutto, il tono di voce. Come ti rivolgi solitamente ai tuoi clienti? Usi il tu o il voi? Sembrano dettagli ma in realtà sono scelte determinanti per definire la tua immagine e come vieni percepito dai potenziali followers. Usa parole semplici, testi chiari e comprensibili, non “sproloquiare”… Una volta aperta la mail, la persona dovrebbe trovare subito ciò che gli interessa. 

Altra cosa importante: la lunghezza. La tua newsletter non deve essere troppo lunga o eccessivamente breve. Dai le informazioni giuste in maniera più chiara possibile, le persone non amano i testi troppo lunghi e vogliono andare dritte al sodo. Usa i grassetti, le emojii, la grandezza del carattere… Qualsiasi cosa per catturare l’occhio!  

Creare newsletter contenuti

Infine, le call to action o i famosi bottoni. Inseriscili al centro, usa dei colori accesi, fai in modo che siano molto visibili: vogliamo che le persone clicchino, giusto? E ricordati di controllare che i link funzionino e aprano la pagina web corretta, non è scontato ricordarsene!  

creare newsletter cta

3. Oggetto e titolo 

Certo, quello che ci siamo detti non ha senso se le persone non aprono le tue mail. Creare newsletter efficaci non è mica questione di fortuna. Per far sì che chi riceve la tua mail sia spinto ad aprirla e leggerne il contenuto è importante impostare il giusto oggetto 

Bisogna saper catturare l’attenzione con pochissime parole e inserire quelle chiave all’inizio perché molti client di posta elettronica tagliano l’oggetto. Crea un brevissimo testo interessante, che attiri l’attenzione e susciti curiosità 

Stessa cosa per il titolo. Una volta ottenuto il primo passo, ovvero aprire la newsletter, catturare l’attenzione spetta alla prima porzione di testo, il titolo o le primissime righeSii breve, chiaro, interessante 

creare newsletter dem

4. Monitoraggio dati  

Come in ogni strategia di comunicazione che si rispetti, bisogna sempre monitorare i dati. Quante persone hanno aperto la tua newsletter? Quanti hanno cliccato? Quanti hanno effettuato la disiscrizioneSono dati importantissimi per capire se la tua newsletter ha funzionato o se devi modificare qualcosa.  

La stagione sta per iniziare, fatti trovare pronto dai tuoi clienti con una strategia di email marketing efficace. Contattaci!  

CONTATTACI

Tra negozi fisici e shopping online

Nell’ultimo anno la nostra vita quotidiana è completamente cambiata e l’uso della tecnologia è ormai diventato di vitale importanza praticamente in qualsiasi ambito. Dal punto di vista lavorativo la possibilità che hanno avuto i negozi di poter offrire ai propri clienti l’alternativa di fare shopping online, durante questo periodo di restrizioni, è stata fondamentale per potergli permettere di continuare a vendere e far conoscere i propri prodotti anche senza poter essere raggiunti fisicamente. La tecnologia, oltre ad essere fondamentale al lavoro dando la possibilità di non fermarsi attraverso lo smart working, ha permesso lo sviluppo di altri campi come quello della formazione con la didattica a distanza, le relazioni sociali e, come detto, lo shopping online. Per forza di cose le persone investono più tempo online anche al fine di pianificare e valutare gli acquisti da fare nel mondo reale.

shopping online
Shopping online

Aumentare ed ottimizzare la presenza online della tua attività può aiutarti ad ampliare il tuo business e a trovare nuovi clienti che saranno anche invogliati ad acquistare di persona nel tuo negozio fisico. Il segreto sta quindi nel riuscire ad integrare le esperienze offline e online che la tua attività ha la possibilità di offrire.

Le abitudini prese nell’ultimo anno sono probabilmente destinate a durare nel tempo ma, la presenza online di un attività può anche portare nuovi clienti in negozio. Uno studio ha in previsione che nel 2024 il 78% degli acquisti avverrà ancora in negozio e un servizio sempre più richiesto è quello che dà la possibilità al cliente di ritirare la merce all’esterno del negozio.

Molto importante è tenere informati i propri clienti aggiornando costantemente i propri profili social, possibilmente rivolgendosi a dei professionisti per evitare di fare del lavoro inutile e dare al pubblico l’idea di scarsa professionalità; la brand reputation è uno delle cose più importanti, soprattutto quando si parla di vendere prodotti online a persone che non sempre si ha la possibilità di conoscere di persona.

Oltre ai social network uno strumento basilare per rendere ancora più fruibile lo shopping online è poter contare su un sito web graficamente curato ed ottimizzato, cliccando sul seguente link troverai un nostro articolo con qualche consiglio specifico. Continua a vendere con il tuo sito web.

Questi e tanti altri strumenti possono essere veramente in grado di far fare il salto di qualità alla tua attività e, nonostante il fatto che il mondo dei negozi fisici stia rapidamente cambiando, anticipare le necessità dei consumatori può garantirti di continuare a vendere e guadagnare, in un modo nuovo.

Se sei interessato a quanto descritto nell’articolo e vorresti saperne di più,  Luxor web Agency fa al caso tuo. Compila il form senza alcun impegno e verrai contattato dal nostro team per avere tutte le informazioni necessarie!